GITA A KANFANAR

Slow Food in Istria, Croatia
sabato 28 luglio 2018
Partenza ore 16.00, ritorno ore 24.00.

Partecipazione alla festa più rappresentativa del mondo contadino.

quota partecipativa: pagamento corriera circa 10€ a persona

telefonare 3287908116Jakovlja
Jakovlja (Festa di San Giacomo) e Fusiada

Nell’ultimo fine settimana del mese di luglio ha tradizionalmente luogo la Jakovlja – la festa più grande di Canfanaro.

Sin dall’antichità in questo che è il punto in cui si intersecano i confini di alcuni comuni, accanto alle rovine di quello che era il convento dedicato al santo, si organizzava il mercato del bestiame. All’inizio degli anni Novanta del XX secolo questa tradizione venne riproposta con la rassegna del bue istriano (boscarin), che divenne subito il fulcro della manifestazione. Erano gli anni in cui in Istria c’erano pochissimi buoi istriani e la razza era a serio rischio di estinzione. Avendo come scopo la presa di coscienza da parte dell’opinione pubblica del fatto che l’Istria stava perdendo uno dei suoi simboli più importanti, i Canfanaresi promossero la rassegna del bue in seno alla quale, tuttora, vengono eletti e premiati anche il bue più bello, il più pesante e quello più ubbidiente. Di anno in anno, grazie anche alla Jakovlja, il numero di buoi istriani aumenta, ma il mansueto animale rimane comunque ancora a rischio. Ancor oggi gli orgogliosi proprietari di boscarini, che pesano più di una tonnellata, vengono a Canfanaro per la rassegna. Dopo l’apertura ufficiale segue la sfilata che raggiunge la bilancia pubblica, dove gli animali vengono pesati per scegliere l’esemplare più grande, e poi tutti nella valle sottostante per una dimostrazione di come si arava in passato con i buoi. Anche gli ospiti si possono cimentare con l’aratro in mano. Dopo la premiazione del boscarin più pesante, bello e mansueto, c’è il ricco programma artistico-culturale e d’intrattenimento che prosegue fino alle ore piccole.

Oggi la Festa di San Giacomo, Jakovlja, vanta anche altri programmi: il venerdì è imperdibile il gastro show Fusiada, durante il quale si impara a fare il più famoso tipo di pasta dell’Istria. Naturalmente, i fusi si possono anche assaggiare, conditi in più modi.

Se siete alla ricerca di indimenticabili esperienze gastronomiche, culturali e tradizionali, appartenenti al passato dell’Istria, siete i benvenuti alla Jakovlja!

La manifestazione Jakovlja ha vinto il premio annuale nazionale Simply the best (2016), quale migliore manifestazione ispirata alle tradizioni e agli usi locali.

Annunci

Appuntamenti Aprile 2018 – 19 Corso Teorico e 20 Corso pratico

Urbi et Horti presenta:
 
 
19 aprile 2018 h 17.30 – 19.00 presso sala ARAC Giardino pubblico
 
Pratiche colturali e scelta delle orticole in
agricoltura biologica
Daniela Peresson – Agronoma
 
 
Venerdì 20 h 15.00 nell’orto di Borgo S. Sergio
Incontro davanti Habitat Microarea Via grago 48
 
Orticoltura pratica con il maestro contadino Roberto Marinelli
per info: Tiziana 3287908116

Prima Lezione di preparazione teorica e pratica per formazione e accompagnamento in campo

Urbi et Horti presenta
Programma lezioni pratiche 2018
Prima Lezione di preparazione teorica e pratica per formazione e accompagnamento in campo
Presso l’orto di Borgo S. Sergio
Ritrovo ore 10.30 Habitat Microarea, via Grego 48
Sabato 7 Aprile
 
Argomento: Allestimento dell’orto nell’ottica di tutela del paesaggio, facilitata
accessibilità e fruibilità.
Preparazione del terreno con aratura, fresatura e tempi di pausa.

Potatura degli olivi – sabato 31 marzo 2018

La Potatura e’ un’arte!

presenta Urbi et horti Bioest

Sabato   24 marzo alle 10.30 ritrovo davanti al Palatrieste 

Accompagnare un albero nel suo sviluppo di crescita richiede molto rispetto e ascolto. Che cosa mi vuole dire? Un pero nell’ambiente naturale si esprime diversamente da un pesco o da un melo e cosi via.
Anche tra membri dello stesso genere, c’è diversità di sviluppo e di  messa a fiori. Il compito del potatore è di adeguarsi alle caratteristiche di ogni specie e di ogni varietà, sostiene Tiziana Cimolino l’organizzatrice dando una mano alla natura per permettere  una fruttificazione più rapida e un sostegno regolare e costante 
durante la vita dell’ albero, aiutandolo nella sua vita vegetativa per una crescita armoniosa ed equilibrata che gli permetterà di durare più a lungo  Abbiamo deciso di potare i nostri alberi proprio prima della domenica delle palme ,come da tradizione per dare a tutti la possibilità di portarsene un po a casa e  a benedire la domenica

Assieme al nostro maestro contadino Roberto Marinelli proveremo a fare praticamente un’ esperienza di potatura di vite, ulivo e forse qualche albero da frutto o arbusto .

Proveremo a farlo come i nostri nonni cercando di trovare l’animo  della pianta, in maniera biologica,. Cercheremo con le mani di torcere i suoi rami usando la delicatezza e la sensibilità , non cerchiamo di  allevare le piante come fa l’agricoltura industriale ma cerchiamo di  rafforzare la pianta e farla stare meglio affinchè  sopporti meglio le temperature e resista ai parassiti .

Portare guanti cesoie , vestiti e scarpe scarpe comode vi metteremo 
subito all’opera !! ,

per informazioni Tiziana Cimolino cell 3287908116